Discorsi surreali o tristi verità.

I discorsi fra me e mio padre rimangono sempre un mix tra estremo surrealismo e grandi verità. Un grand’uomo, un saggio o forse un bambino intrappolato nei panni di un sessantenne. Semplicemente lo adoro.

Ore: 22.35

Papà: ‪Che ci fai ancora sveglia?‬

io:  ‪Sto lavorando…‬ anche marito oggi è tornato alle 21.20!
Piccoli schiavi crescono!

Papà:  ‪Gavetta. Si chiama gavetta!!‬

io:  ‪Se se…‬

Papà:  ‪Sono solo i primi 40 anni: dopo arriva un politico qualsiasi e scompare anche la pensione!‬

io:  ‪La pensione è già scomparsa!‬

Papà:  ‪Il futuro è tutto vostro: comprate la mitragliatrice…‬

io:  ‪ahahah‬

Papà:  ‪Va beh… forse basta anche il forcone.‬ Anzi, fa più scena…

Annunci