un bacio sulla guancia è per sempre.

Nel mondo odierno il bacio sulla guancia è terribilmente sottovalutato… colpa di quei bacetti da parente con i quali ormai si salutano tutti…
Ma non è sempre così! Un bacio su una guancia, uno di quelli veri, di quelli seri, è qualcosa di speciale… nella sua semplicità racchiude un mondo di tenerezza, sincerità e tantissimo affetto… e perché no, in certi momenti anche tanta carica emotiva…
Un bacio sulla guancia è un ti voglio bene a gesti!
Sarà che forse io sono di parte perché li adoro e mi fanno impazzire… ma è assolutamente necessaria una salvaguardia dei baci sulla guancia prima che questi vengano sperperati senza valore!

c’è più caos nella mia vita o sopra la scrivania?

È un periodo un po’ alla cazzo, non c’è che dire…
Ed è incredibile come il caos nella mia vita si manifesti sempre fisicamente nel casino delle mie scrivanie.
Non so per quale strana relazione le due cose vanno di pari passo… più casino c’è nella mia vita e più incasinate sono la mia scrivania e il desktop del mac…
C’è troppo caos dentro e fuori… troppo. Non riesco più ad ascoltare i miei silenzi. Non riesco a ritrovare le cose. Le gerarchie e le priorità sono sparite. Sono arrivata ad un punto limite. È ora di prendersi una giornata libera e resettare tutto. Buttare le cose inutili. Dare un senso e trovare un posto a tutto quanto. È giunta l’ora di riordinare tutte le cose che affollano la mia mente, la mia anima e le scrivanie.
Vi do la buona notte che domani mi aspetta una lunga giornata…

ps. Ci tengo a specificare che quella nella foto non è la mia stanza ma è la prima immagine che viene fuori digitando su google image la parola “disordine”.

Tutti gli uomini per natura tendono al sapere.

“Tutti gli uomini per natura tendono al sapere. Segno ne è l’amore per le sensazioni: infatti, essi amano le sensazioni per se stesse, anche indipendentemente dalla loro utilità, e, più di tutte, amano la sensazione della vista: in effetti, non solo ai fini dell’azione, ma anche senza avere alcuna intenzione di agire, noi preferiamo il vedere, in certo senso, a tutte le altre sensazioni.” Aristotele

in foto: @littleladyterry

essere felice…

Questa volta lasciate che sia felice,
non è successo nulla a nessuno,
non sono da nessuna parte,
succede solo che sono felice
fino all’ultimo profondo angolino del cuore.

Camminando, dormendo o scrivendo,
che posso farci, sono felice.
Sono più sterminato dell’erba nelle praterie,
sento la pelle come un albero raggrinzito,
e l’acqua sotto, gli uccelli in cima,
il mare come un anello intorno alla mia vita,
fatta di pane e pietra la terra
l’aria canta come una chitarra.

Tu al mio fianco sulla sabbia, sei sabbia,
tu canti e sei canto.
Il mondo è oggi la mia anima
canto e sabbia, il mondo oggi è la tua bocca,
lasciatemi sulla tua bocca e sulla sabbia
essere felice,
essere felice perché sì,
perché respiro e perché respiri,
essere felice perché tocco il tuo ginocchio
ed è come se toccassi la pelle azzurra del cielo
e la sua freschezza.
Oggi lasciate che sia felice, io e basta,
con o senza tutti, essere felice con l’erba
e la sabbia essere felice con l’aria e la terra,
essere felice con te, con la tua bocca,
essere felice.

Neruda