Lasciatemi sedere per terra circondata da un mare di barchette di carta.

In certi momenti della mia vita, quando tutto si fa più complicato, quando i pensieri diventano troppi, gli ostacoli aumentano, sento la necessità impellente di sedermi per terra. Se la stanza è vuota (e nn solo la mia stanza, anche il polimi annovera parecchie “sedute in terra” della sottoscritta in momenti difficili), allora mi siedo al centro, chiudo gli occhi e tutta la nebbia di pensieri che mi avvolge si dirada… sarà il cambio di prospettiva, il cambio di angolazione, non so, però tutto cambia… tutto diventa più chiaro. Una volta in terra tutto si semplifica.
Ci sono tanti momenti in cui, come ora, vorrei sedermi in terra concentrandomi su milioni di barchette di carta che navigano il mare dei miei pensieri.

Annunci